Archivi categoria: Arte

Interviste a personaggi famosi, libri, film, musica, arte in genere.

Il nuovo disco di CAT POWER

Arriva settembre e si riparte alla grande!

Come ben sapete, in questo blog si parla di gatti, anche in maniera trasversale. Non solo il comportamento, la salute, l’alimentazione, e tante altre cose utili. Parliamo anche del ruolo del gatto nel mondo della cultura, della letteratura, del cinema, e della musica. Canzoni dedicate, che prendono ispirazione dal mondo felino, artisti che prendono il loro nome dal nostro amato animale. Come in questo caso. Il nuovo disco di CAT POWER, nome d’arte di Chan Marshall, uscirà il 3 settembre prossimo e si chiamerà SUN.

Ecco il secondo estratto prima dell’uscita ufficiale.

Vivere con lentezza e con gli amici

Siamo in pieno periodo olimpico, dove tutti aspettano con ansia ed ammirazione le prestazioni da semidei degli atleti in gara: chi fa più punti, chi salta più in alto o chi più in lungo, chi lancia oggetti di varie forme più lontano, chi solleva o chi resiste di più, chi va più veloce. Più veloce di chi? dei suoi simili, ovviamente. Ma la gara è troppo breve! Anni ed anni di allenamenti per giocarsi tutto in meno di 10 secondi, che gusto c’è! Devono aver pensato questo il gatto di Simon ed i suoi amici, ragione per la quale hanno organizzato la più entusiasmante gara di velocità della storia del giardino. Guardate con attenzione tutti i fantastici dettagli di questo breve cartone animato.

Ci risentiamo dopo Ferragosto! Buon divertimento e continuate a leggerci!

Gatti contro Umani

Non preoccupatevi, non è il titolo di un nuovo film di Fausto Brizzi, non ne abbiamo bisogno. Bensì è il nome di un sito/blog di vignette umoristiche di una simpatica ragazza americana, Yasmine Surovec. Le vignette raccontano la sua vita di relazione con i gatti ed altri umani. Impossibile non riconoscersi in molti dei suoi racconti visivi.
La sua prima vignetta pubblicata racconta di quei posti dove i gatti dormono e dove in realtà non dovrebbero.

I disegni hanno un tratto morbido e colori tenui, ma non sempre l’argomento trattato è sdolcinato, anzi, si toccano punte di meraviglioso cinismo.

Se volete saperne di più, visitate il sito http://catversushuman.blogspot.it/ e divertitevi. Potete comprare anche i suoi libri.

Si riparte da Simon’s Cat

Eccomi di nuovo, dopo un periodo di riorganizzazione su vari livelli, ripartono i post sul mondo dei gatti. Quale il modo migliore se non il nuovo, anche se non nuovissimo, episodio del gatto più famoso di You Tube.

Come si dice in questi casi, rimanete sintonizzati su questo canale, miei amici amanti dei gatti.

Il nuovo episodio del gatto di Simon

Andando in giro per il mondo, anche se il vostro mondo è grande quanto un giardino, vi consente di fare nuove conoscenze. Alle volte gradite, alle volte meno gradite. Può capitare di conoscere gente interessante e fare amicizia, altre volte gente dalla quale è meglio stare alla larga. In ogni caso si impara sempre qualcosa. Un consiglio: non date confidenza troppo velocemente. Buon lunedì!

Di gatti e di ingegneri

Come ben sapete esiste una quantità infinita di luoghi comuni sui gatti, così tanti che non sto neanche ad elencarveli. Esiste un’altra categoria di esseri viventi che è soggetto di mille stereotipi: l’ingegnere. Secondo la società moderna gli ingegneri sono una categoria di esseri umani nei quali la professione e l’essere si confondono in un unico elemento. Basta parlare con loro  pochi minuti per capire che livello di ingegnerizzazione hanno:  spesso girano con una calcolatrice scientifica nel taschino e la confondono con il cellulare;  la suddivisione del conto in pizzeria è oggetto di discussione per il livello di approssimazione da applicare al calcolo; se chiedi loro a che ora è l’appuntamento, devi specificare anche anche il fuso orario di riferimento. Bene, spero si chiaro.

Provate a mescolare adesso i due elementi: gatti ed ingegneri. Il risultato è un divertente video (in inglese) nel quale due ingegneri applicano alcune teorie scientifiche per insegnare al vostro gatto a cantare lo yodel, il tipico canto delle Alpi austriache.

Date un occhiata al video, è molto divertente e se avete uno spirito da ingegnere ed un po’ di humor inglese, lo apprezzerete molto.

Camera con vista… da gatto.

Gli appassionati di cinema conoscono benissimo il TRIBECA FILM FESTIVAL di New York. Nato nel 2002 nella Lower Manhattan, grazie a  Jane Rosenthal e Robert De Niro, con lo scopo di riportare velocemente un po’ di vitalità sociale e speranza, persa a causa degli attentati dell’ 11 settembre al World Trade Center,  nel “triangolo sotto il canale”, the Triangle Below Canal Street, così come viene chiamata quella zona sotto Canal Street, appunto TriBeCa. Negli anni, il Festival è diventato sempre più importante con la partecipazione dei grandi del cinema americano.

In questi giorni al TriBeCa  viene presentato il documentario breve CATCAM THE MOVIE, già vincitore del Premio della Giuria al Festival SXSW. Si tratta di un documentario realizzato da un ingegnere tedesco che vive in South Carolina che ha attaccato una webcam al collare del suo gatto, Mr.Lee, per scoprire dove andava nei lunghi periodi di assenza da casa e per saperne un po’ di più del mondo dei felini

Ovviamente non ho ancora visto il documentario per intero, ma solo il trailer che potete visionare anche adesso.

In rete è possibile trovare qualche primo estratto, o forse esperimento. Ovviamente il video non è del 1980 come indicato.

In realtà l’idea non è nuova. Già da tempo circolano in rete video realizzati con la prospettiva di un micio. Come ad esempio quello realizzato da Squeaky nel 2006.

O la più recente serie Cat Cam Log, della quale vi propongo il primo episodio.

In rete potete trovare tutti gli altri.

Il punto è che Festival o non Festival, premio o non premio, l’uomo è da sempre curioso di sapere come conducono la loro vita i gatti.
Perché? Amore per la biologia? Interesse verso le scienze comportamentali? L’ etologia? No, semplicemente invidia.

Siete sicuri?

Da appassionato studioso comportamentale del mondo felino, spesso mi capita di travisare completamente ciò che vedo. In realtà mi capita spesso anche con gli umani, ma ciò è comprensibile, essendo gli umani per loro natura travisanti. Il mio desiderio di riuscire a comunicare con i gatti mi fa cercare in ogni loro sguardo, movimento, suono, un significato che possa avere una decodifica umana, dando per base (ovviamente errata di massima) che il loro ragionamento sia di tipo umano e non felino.

Per questa ragione, vi propongo una pagina che ironizza sul mio, e di tanti altri, modo di guardare al mondo felino. È in inglese ma è molto semplice da comprendere. Si potrebbe tradurre Da cosa si capisce che il tuo gatto sta pianificando di ucciderti. In maniera estremamente ironica e divertente lo schema interpreta normali comportamenti felini come indizi per un possibile complotta omicida nei nostri confronti. Il fare il pane non sarebbe un gesto di rilassamento o d’affetto, bensì un controllo dei nostri organi interni per capire il punto debole. Se troviamo la lettiera sparsa per tutta la casa, non è perché la litterbox è troppo piccola, ma perché il gatto si sta esercitando per fare buche e nascondere il nostro corpo. Le prede che ci portano in casa non sono regali, sono avvertimenti. Insomma, tutto è molto divertente… spero.

Ehi mici, perché mi guardate così?

Musica per cuccioli

Una delle tante cose che appaiono su internet e che attraggono la mia voglia di scoprire cose nuove. Se convivete con uno o più gatti che mostrano talvolta segni di irrequietezza, per calmarli, non fate come me. Non fategli ascoltare i Nine Inch Nails a “tutta randa” come se doveste far uscire un dittatore dal suo rifugio. Non funziona. Su di me sì, su loro no.
Pare che i nostri coinquilini siano più propensi a calmarsi, o comunque a rilassarsi, con l’ascolto di musica classica, specialmente se suonata usando strumenti semplici. Music My Pet è un CD con brani scelti tra i più grandi compositori della storia della musica  (Bach, Beethoven, Brahms, Chopin ed altri). Pare sia stato progettato apposta per calmare i nostri amici  in caso di situazioni stressanti (un trasloco, un temporale, ad esempio). Tutti i brani sono stati ri-arrangiati usando strumenti, accordi ed armonie adatte a calmare loro, ed anche noi.

Per saperne di più ed ascoltare qualche brano, visitate il sito.

Buon ascolto.

Buona Pasqua!

Come tradizione, le vacanze di Pasqua ci consentono di prendere un po’ di tempo per noi stessi. Ed allora perché non guardare un bel film? Ad esempio “I gatti ninja!”
Non sono una leggenda urbana, sono realtà.

Saltano, fanno agguati, si nascondono come ombre e non hanno paura di niente. Guardate ed apprezzate le meravigliose acrobazie, volontarie ed involontarie, che i nostri felini domestici sono in grado di compiere.