La seconda vita degli uomini

I gatti, si dice abbiano sette vite. È una storia popolare, una convinzione che il mondo intero ha fatto sua da sempre. La ragione di tale convinzione si perde nella notte dei tempi, ma sappiate che i gatti sono generosi e qualcuno, in America, li ha convinti a donare une delle loro vite a degli uomini che hanno perso una parte della loro.

Nel carcere di Yacolt, nello stato di Washington, lo stato di Seattle, non quello della capitale americana, che invece è il Distretto di Columbia (ogni tanto un po’ di cultura generale può far comodo), è iniziato un programma di recupero dei carcerati attraverso i felini. Come? Perché? L’idea di base è estremamente semplice: si sono resi conto che chi è in carcere, almeno buona parte, non tutti, è una persona che tendenzialmente pensa esclusivamente a se stessa, un egoista professionista che non si crea nessun problema nel mettersi nei guai solo per soddisfare le proprie esigenze, i propri bisogni, calpestando gli altri. Una volta in carcere le cose non cambiano e le situazioni possono solo  peggiorare. A questi ragazzi che hanno sbagliato, viene affidato loro un gatto che a sua volta era in difficoltà, non perché aveva rubato o commesso un reato, ma perché magari destinato ad essere soppresso perché non adottabile, semplicemente perché in sovrannumero in un gattile. Lo so, è incredibile ma è così. Chi si trova a dover gestire un gatto, capisce le cure che deve dargli, nutrirlo, pulirlo, spazzolarlo, farlo passeggiare e si rende conte di quanto sia importante non solo pensare a se stessi ma dedicare parte della propria esistenza anche agli altri, a partire dagli animali.

Così, mentre in Yacolt, stato di Washington, i gatti aiutano gli uomini a recuperare la loro unica vita, in Italia ci sono personaggiucoli egoisti che chiedono attraverso i media di non aiutare le associazioni che si occupano di cani e gatti con il loro 5 per mille. Che dire. Facciamo partire un programma di recupero anche qui da noi, ma non per i carcerati, per gli ignoranti.

La notizia completa con un bel video la potete vedere a questo link. È in inglese, ma si capisce bene.

Annunci

Pubblicato il 4 maggio 2012, in Iniziative & Eventi, News, Uncategorized con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: