Il gatto al guinzaglio

Suzanne DeChillo/The New York Times

Cosa pensate dell’idea di portare in giro il vostro gatto al guinzaglio? Vi è mai venuta l’idea? Idea che forse qualcuno di voi potrebbe commentare come “malsana”. Ovviamente sto parlando a chi, come me, vive in un appartamento, non certo a chi ha un giardino o vive in aperta campagna. Mi è sempre piaciuta l’idea di poter portare il gatto a fare una passeggiata sull’erba, in un parco. Non certo lasciarlo libero, non mi fiderei. ma tenendolo sotto controllo con un guinzaglio, sì, m’è venuta la voglia.

Così ho scoperto un articolo sul New York Times che affronta la questione in maniera molto interessante e vi suggerisco di leggerlo nella sua interezza a questo link. In ogni caso, il punto fondamentale è  che è possibile farlo, ma c’è bisogno di tanta pazienza e del candidato giusto, ovverosia, non tutti i gatti sono adatti a girare con il guinzaglio. Il gatto giusto deve essere: coraggioso, facilmente “maneggiabile”, se non si lascia toccare neanche da voi la vedo dura, e socievole. Potrebbe anche darsi che non ci riusciate.

Il primo passaggio è quello di far abituare il gatto all’imbracatura. Stiamo parlando di guinzagli con la pettorina, non certo con il collare. L’approccio fondamentale da ricordare è che un gatto non farà mai e poi mai una cosa solo per accontentarvi. Per cui state sempre pronti a dare voi a loro una gratificazione nel momento in cui, ad esempio, gli infilate la pettorina, cosa che potrebbe inizialmente non gradire affatto. Se dopo l’operazione riceve un piccolo premio in cibo, forse, possiamo anche discuterne. Si prosegue così, finché il prendere la pettorina ed indossarla, anche solo per rimanere in casa, non diventa quasi un gesto abituale. Solo dopo si esce di casa. L’esperienza della giornalista del NYT, parla di svariati giorni prima di poter realmente uscire dal condominio, perché nel momento in cui il gatto si sdraia a terra, significa che da lì non ci si scosta. Allora un giorno il pianerottolo, un giorno le scale fino al piano di sotto, e così via, fino arrivare al portone. E là fuori? che succede?

Un gatto che non è mai uscito di casa potrebbe spaventarsi, anzi si spaventerà, per praticamente ogni cosa: dal postino, alla betoniera, fino, e questo è molto ovvio, al cane al guinzaglio del passante. Le soluzioni a questi incontri sono principalmente due: o si discosta l’attenzione del gatto velocissimamente dal “pericoloso” incontro, oppure si porta il gatto a fare una passeggiata in una zona dove tali incontri sono molto meno probabili, ad esempio un parco o un giardino con divieto d’accesso ai cani. Ce ne sono, ce ne sono. A proposito, un consiglio valido in generale: se il vostro gatto si spaventa per qualcosa di effettivamente non pericoloso, non prendetelo in collo per proteggerlo, il gatto in questa maniera perde confidenza in se stesso, piuttosto cercate di avere un atteggiamento indifferente alla cosa. Il gatto penserà: “se non preoccupa lui, perché dovrei preoccuparmi io?”. Se siete stati bravi e siete anche atletici, andrete con il vostro gatto a correre su prati, ad infilarvi nelle siepi, a fare gli agguati agli uccellini per poi tornare a casa, stanchi e soddisfatti. Certo, ci sono mille cose alle quali stare attenti, non saranno mai come cani che camminano al vostro fianco e che rispondono ai comandi vocali. Però, io quasi quasi ci provo. Ho un parco sotto casa!

Fonte| The New York Times

Annunci

Pubblicato il 13 gennaio 2012, in Consigli, Curiosità, Educazione, Uncategorized con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. si io l’ho fatto con 3 gatti quando erano piccoli, ma poi ho smesso perchè non gradivano particolarmente.

  2. Poi facci sapere ! Il mio gatto non ha particolari problemi se portato in posti poco frequentati …piú o meno come me!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: