Il vostro gatto è ciccione? (prima parte)

Immaginate di condurre una vita del genere: vi svegliate la mattina alle 8,00, colazione, un riposino dopo colazione, un po’ di televisione, a chattare su Facebook con un po’ di amici, riposino per distendersi le mani, spuntino di mezza mattina, pennichella preparatoria al pranzo, pranzo, pennichella post prandiale, internet in cerca di gattine, “mi distendo un attimo che devo pensare”, merenda, un po’ di sana lettura, pennichella preparatoria alla cena, cena, pennichella prime time, televisione, verso mezzanotte mezz’ora di salti, poi stanco a letto fino al mattino seguente. Andate avanti così per due, tre anni. Secondo voi, come diventate? Se ci pensate bene, il vostro gatto, se abitate in un appartamento, mediamente conduce una vita del genere. Lo vedete un po’ sovrappeso? Strano!

L’obesità è per definizione l’eccessivo accumulo di grasso corporeo. Almeno il 25 per cento di tutti i gatti domestici sono considerati obesi o probabilmente lo diventeranno. L’obesità è la condizione di salute correlata alla nutrizione più comune nella nostra società ed anche in quella felina
La cusa principale è ovviamente la sovra alimentazione e la mancanza di esercizio fisico. Quando l’apporto calorico eccede la quantità di energia bruciata, ciò che avanza diventa grasso, è matematica. Sappiate che solo l’1 per cento in più di apporto calorico può portare ad un aumento del 25 per cento oltre il peso ideale raggiunta la media età.
La maggior parte dei possessori di gatti non riconoscono la condizione di obesità dei propri coinquilini fintanto che non è il veterinario a dirglielo, dopo che l’ha visto magari per tutti altri motivi. La maggior parte degli animali domestici iniziano ad aumentare di peso molto lentamente e solo un costante monitoraggio del peso può rivelare l’insidiosa natura della condizione di gatto obeso. Rileggendo, a dire il vero, potrebbe essere valido anche per un umano.

I gatti sovrappeso, sono teneri alla vista, ma possono presentare alcune problematiche per loro molto fastidiose, come difficoltà respiratorie, di deambulazione, intolleranza al caldo o all’esercizio fisico.

Per diagnosticare l’obesità e quindi provvedere ad una dieta per il controllo del peso, ci sono alcuni esami da fare, come il veterinario sicuramente sa.

A parte una visita veterinaria globale, con annessa misura del peso corporeo ed una valutazione generale dello stato di salute, è utile lo “storico” delle variazioni di peso del gatto, un po’ come si fa con i bambini nei primi mesi di vita, per capire il modello di crescita e di aumento di peso in modo che possa far capire se tale fenomeno possa essere legato ad un particolare evento o ad un cambiamento nell’ambiente di crescita, che ha fatto scattare l’aumento di peso.
Gli esami del sangue sono molto importanti, come il profilo del siero e le analisi delle urine, per capire se è imputabile ad altre cause non evidenti. Tutto ciò per comprendere quale tipologia di “dieta debba esssere iniziata per iniziare il processo di riduzione o mantenimento del peso.

Se vi trovate in queste condizioni, dovreste inizare a fare un vero e proprio monitoraggio delle porzioni quotidiane di cibo che il micio divora ed iniziare a programmare una serie di esercizi fisici da far fare al cicc… gattino.

Nei prossimi giorni continuiamo l’argomento che è molto ricco (di grassi) ed importante.

Annunci

Pubblicato il 1 dicembre 2011, in Consigli, Educazione, Salute, Uncategorized con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: