Oggi è la Giornata del Gatto Nero! Amateli!


Oggi 17 novembre è la giornata per tutti i gatti neri. Da troppo tempo ormai i gatti neri sono protagonisti di stupide superstizioni. Il problema è che tali superstizioni portano l’uomo a compiere azioni disumane nei confronti di queste meravigliose creature. La giornata fu istituita dall’Aidaa, l’Associazione Italiana difesa Animali ed Ambiente, e prosegue ancora oggi la campagna di sensibilizzazione. Sappiate che i gatti neri sono sinonimo di fortuna. Credetemi. Se volete, mandateci la foto del vostro micione nero. Ne saremo felici. Grazie.

Annunci

Pubblicato il 17 novembre 2011, in Arte, Iniziative & Eventi con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. Ecco la mia Morgana (sì è un po’ un clichè per una gatta nera :D)
    L’abbiamo adottata 7 anni fa all’Empa da cucciolina, aveva circa 2 mesi…. l’avevano messa in un sacchetto e buttata otlre la cinta di una fabbrica…e chissà quante altre ne ha passate prima, visto che è terrorizzata dal mondo intero (anche ora, che è in un appartamento sicuro da anni)
    I gatti neri sono bellissimi e uguali a tutti gli altri gatti…l’ho sempre pensato, e da quando ne ho una con me, non posso che essere la conferma che sfata ogni stupida superstizione!

  2. Io amo i gatti neri, ne ho avuti 4, e morti tutti per vecchiaia, coccolati e amati da me e tutta la mia famiglia.
    E si, perchè, chi adotta un cane, un gatto, un qualsiasi altro cucciolo, deve potergli offrire calore affettivo, tutelarlo contro possibili pericoli, considerarlo come fosse un essere umano, in quanto, come un uomo, un animale, sente il dolore, prova gioia, tristezza, gelosia, solitudine, ma soprattutto, gli animali, sanno ricambiare il nostro amore.
    Si accontentano di poco, e si mostrano a noi, riconoscenti e pieni di tenerezza.
    Le superstizioni, sono stupide se associate poi a queste meravigliose creature di Dio.
    Chi ha Fede nel cuore, nello Spirito e in tutto se stesso, non teme nulla.
    Uccidere innocenti vite, è solo indice di disumanità e non è un’azione intelligente, quella di privare un altro essere vivente, della propria Vita, quale, dono irripetibile sulla terra.
    Azioni del genere, devono essere punite da leggi severe e concrete.
    L’Amore ed il Rispetto, per la Vita in generale, deve divenire il nostro pane quotidiano.
    Chi Ama e ha rispetto per la natura,si mostra amorevole e comprensivo anche con l’animale e l’uomo che vivono in essa, ma chi di amore nel cuore, non ne ha affatto, ed è privo di ogni valore, non avrà pietà per nessuna bellezza che ci circonda.
    Il risveglio ai Valori, dovrebbe essere un programma rieducativo per l’intera società, ormai sempre più insubbordinata.
    Rieducare l’essere umano all’amore e alla meraviglia che è la Vita, non solo dell’uomo, ma anche, di quella, di ogni altro essere vivente sulla terra.
    Cominciare per prima cosa, in famiglia, con l’aiuto prezioso dei genitori, primi educatori di vita della loro prole, e poi, permettere che si facciano lezioni mirate, che si diano informazioni dettagliate a scuola, ai bambini, all’università, agli adulti, e anche nei centri o circoli frequentati dagli anziani.
    Che tutto il mondo, conosca, i benefici, che un animale, può dare, alla persona umana.
    Un animale, non ci fa solo compagnia, quando ci sentiamo soli, o tristi, ma, ci aiuta nei momenti difficili, quando da soli, non troviamo la forza di rialzarci e sperare.
    Gli animali, dovrebbero essere apprezzati per il beneficio terapeutico che sprigionano, in situazioni di sofferenza, con l’aiuto di persone professionali, che credono in loro e ne stimano, tali capacità.
    Non devono essere lasciati soli, al loro triste destino, nelle mani di persone prive di sensibilità.

    Immordino Monia, (scrittrice e poetessa con il cuore), e prossima Pedagogista ed Educatrice Professionale.
    Mi sono sentita di esporre un mio pensiero a riguardo, in quanto amante di questi esseri intelligenti e preziosi per l’uomo, se solo, tutti, se ne rendessero conto.

  3. Io amo i gatti, hanno un fascino considerato divino dalla notte dei tempi!
    Se ne avessi uno nero, lo chiamerai Poirot, si: l’ ometto baffuto nato dalla penna di A.Christie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: