Un amore tutto suo

Un amore tutto suo è una commedia romantica di Jon Turteltaub del 1995. Sandra Bullock interpreta Lucy Eleanor Moderatzuna ragazza sola. Lavora tutto il giorno e tutti i giorni in una biglietteria della metropolitana di Chicago, nel sottosuolo della città. Vive in un piccolo appartamento accogliente ma spartano insieme al suo gatto Mel. Cosa sogna? Fare un viaggio a Firenze e dichiarare il suo amore-a-prima-vista a un passeggero che vede ogni mattina. Si tratta di un giovanotto affascinante, moro occhi blu, doppiopetto e ventiquattrore da avvocato: una specie di principe azzurro moderno, e mitizzabile quanto basta da una sognatrice insoddisfatta. Una mattina Peter, questo è il nome dell’uomo dei desideri, viene aggredito da due rapinatori: qualche strattonata e precipita sulle rotaie del treno. Lucy assiste alla scena, balza in suo aiuto e gli salva la vita. Per errore, all’ospedale dove Peter è giunto ormai in coma, tutti crederanno che Lucy sia la sua fidanzata e in una carambola di equivoci dai toni umoristici ben congeniati, l’happy end sarà finalmente per lei “un amore tutto suo”, o meglio, un-amore-a-seconda-vista.

Nel film, il gatto di Lucy, un soriano pezzato, forse un misto norvegese, rappresenta il tipico caso di affetti da colmare. Come detto, Lucy è sola, e soffre profondamente questa sua solitudine alienante. Quello che le manca è una famiglia. Rimasta orfana di madre quand’era ancora una bambina, si trasferisce dall’Indiana a Chicago, in Illinois, perché il padre si ammala e ha bisogno di cure specialistiche. Ma lui non se la caverà e Lucy, lasciati gli studi universitari si troverà un lavoro alla metropolitana. Odia fare gli straordinari, probabilmente perché non hanno nulla di straordinario per chi li fa sempre, e mal sopporta l’idea di essere la solita collega su cui tutti possono contare: ad esempio, per farsi sostituire e prendersi le ferie, specialmente in odore di Natale e Capodanno. Lucy, infatti, è l’unica a non avere mai degli impegni, l’unica a poter/dover rinunciare a vacanze e compagnia, perché è l’unica senza famiglia. Il suo gatto Mel è, al momento, la sola creatura con cui parla quando è a casa, quella che le fa compagnia quando addobba l’albero di Natale, quella che pranza con lei allo stesso tavolo: vaschetta di cibo precotto per Lucy, crocchette e latte per Mel.

E l’intimità, quell’attaccamento disperato della ragazza verso quel felino, si rivela senza bisogno di baci, abbracci e coccole strapazza-pelo: basta un gesto, come quello di inzuppare dei biscotti nella ciotola da latte, in attesa che il micio si sieda a tavolaNel corso del film, però, un altro gatto innesca l’agire dei protagonisti. Si tratta del gatto di Peter, o meglio, di quello che la sua ex fidanzata ha parcheggiato nell’appartamento di Peter. Lucy, trovata una scatoletta di cibo per gatti tra gli effetti personali del giovane, si precipita a casa sua per nutrire la povera bestiola. “Miciooo, micio micio micio, pspspsps, la pappa!”. Ed eccolo che appare, il gatto di Peter: uno splendido persiano grigio-argento, non a caso di razza pregiata, munito di medaglietta di riconoscimento al collo. Un gatto da esposizione, verrebbe da pensare, o almeno da spot televisivo. Da notare come la scelta di inserire l’animale domestico “gatto” nella sceneggiatura e in due tipologie ben distinte (gatto soriano di Lucy versus gatto persiano di Peter) contribuisca all’andamento della narrazione e alla forte caratterizzazione di personaggi e contesti.

Annunci

Pubblicato il 28 ottobre 2011, in Arte, Cinema con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: