Occhi di gatto

Continuiamo la nostra esplorazione del mondo felino, della sua anatomia e dei suoi sensi: oggi l’occhio e la vista.

Credere che il gatto possa vedere al buio è una vera esagerazione. I Felini vedono nella completa oscurità esattamente come vedono gli uomini, ovverosia niente. L’ adattamento alla visione notturna consente loro di vedere estremamente bene anche con una piccolissima quantità di luce. Poca, ma ci deve essere. Uno strumento speciale del quale sono dotati i cacciatori notturni. Se con l’udito si accorgono della presenza della potenziale preda, o del pericolo, con la loro vista incredibile, la localizzano con la precisione di un raggio laser.

 Vedere alla luce ed al buio.
Avete presente le foto scattate con il flash alle feste dove inevitabilmente siete venuti con gli occhi rossi? Se sono rossi fuori è perché avete come al solito esagerato con la birra; se sono rossi dentro è perché il flash ha illuminato anche la vostra retina che ricca di capillari è di un bel colore rosso sangue. Se fotografate un gatto, i suoi occhi non saranno rossi, ma giallo/verdi, molto riflettenti, quasi dei moscon d’oro. In effetti l’interno della retina dei gatti, per poter sfruttare al massimo la quantità di luce disponibile, è completamente ricoperta da milioni di cellule fatte a specchio, chiamate il tapetum lucidum, che raccoglie e riflette la luce per stimolare più volte i bastoncelli – più o meno come succede con  i catarifrangenti.

Questo strato di cellule altamente riflettenti lo troviamo anche in altri mammiferi e praticamente in tutti i carnivori. Nei gatti è particolarmente spesso, fino a 15 strati di cellule. In condizioni normali non è visibile, ma appare appena gli occhi del gatto vengono illuminati direttamente.

Non ci crederete, ma i gatti da vicino non ci vedono un gran che, la zona ottimale di messa a fuoco è tra i 60 centimetri ed il metro dal muso. Neanche la vista laterale è perfetta, mettono a fuoco solo nel centro del loro campo visivo. Fondamentale per la caccia alle piccole prede. Ciò consente loro di percepire anche il più piccolo movimento, in maniera molto più precisa dell’uomo. Poiché l’elevato numero di bastoncelli nella retina del gatto servono come recettori di movimento e di luce, qualunque cosa che attraversa il suo campo visivo da parte a parte è per il gatto più visibile di qualcosa che gli corra incontro.

Che occhi belli che hai.
Nonostante ci siano anche i coni, i recettori predisposti al riconoscimento dei colori, i gatti non hanno la necessità di distinguerli. Fino a poco tempo fa, si credeva che i gatti fossero praticamente incapaci di vedere i colori. Alcuni test hanno mostrato che i gatti in realtà distinguono il blu, il verde ed il giallo (ma non il rosso). Però hanno un’alta capacità di distinguere le tonalità di grigio.

Poiché gli occhi dei gatti sono progettati per una perfetta visione notturna, le loro grandi pupille durante il giorno si devono restringere moltissimo, onde evitare di subire danni ed essere sempre abbagliati. I gatti domestici ed i gatti selvatici più piccoli, possono ridurre la loro pupilla ad una sottilissima fessura lineiforme. Nei leoni, invece, essendo cacciatori diurni, la pupilla si riduce di dimensioni, ma mantiene sempre la forma circolare. La loro visione notturna non è così acuta come quella dei cugini notturni. In situazione di luce bassa, le pupille si aprono a formare delle sfere perfette per raccogliere la massima quantità di luce possibile. I gatti aprono e chiudono le loro pupille anche se sotto stress o durante un confronto. La pupilla di un gatto spaventato è completamente aperta per poter avere una maggiore area di visione e vedere meglio tutto ciò che li circonda, mentre un gatto prossimo ad aggredire avrà le pupille molto ristrette, come segnale minatorio.

Vista da predatore
I gatti hanno una visione binoculare con un range molto maggiore rispetto a tutti gli altri carnivori, il che contribuisce notevolmente alle loro doti di cacciatori. Tutto ciò ha però un prezzo. I gatti come gli uomini, hanno una visione periferica limitata, ciò significa che devono ruotare gli occhi o la testa per poter vedere cosa c’è al loro fianco.

I predatori si basano sulla loro capacità di saper giudicare la distanza dalla preda e sulla percezione della profondità per calcolare i tempi ed andare a segno con successo. Gli occhi sono frontali, con una ampia zona di sovrapposizione che consente la vista tridimensionale e di conseguenza la percezione della profondità e della distanza in maniera millimetrica. Gli occhi della prede, viceversa, sono di solito posti sul lato, cosa che consente loro di accorgersi dell’arrivo dei predatori ma con una minore percezione della profondità.

Il terzo occhio
Le palpebre superiori ed inferiori dei gatti, così come quelle degli umani, coprono e proteggono i bulbi oculari. Per un’ulteriore protezione, tutti i gatti hanno una terza palpebra opaca detta la membrana nittitante, tra la palpebra inferiore e l’angolo interno di ciascun occhio. Questa palpebra serve a mantenere l’occhio umido ed a pulire la superficie della cornea dalla polvere. Mentre sonnecchiano, la terza palpebra si chiude, forse per fungere da occhiali da sole. Si ritrae immediatamente appena il gatto allarmato da un rumore o un movimento sospetto si sveglia ed entra in azione.
Questa membrana è appena visibile in un gatto che dorme, forse se ne vede un po’ nell’angolo, mentre si svegliano. É visibile nei gatti che fanno la pennica ad occhi aperti. E sono in molti a farlo. Oppure sono visibili nei persiani, o nei gatti a muso corto in generale, poiché le loro, palpebre non si chiudono perfettamente. Alle volte capita di vederle mentre sbattono le palpebre, cosa che misteriosamente non fanno di frequente, forse una volta ogni qualche minuto.

Fonte| Animal Planet

Annunci

Pubblicato il 26 ottobre 2011, in Curiosità, Salute con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: